A seconda della specie il contenuto delle alghe varia.
In tutte sono presenti minerali ed oligoelementi in grande quantità e varietà. Si tratta di una vera e propria miniera...


Che cosa contengono le alghe?
Si tratta di una vera e propria miniera, in cui si troviamo alluminio, antimoni o, argento, arsenico, bismuto, boro, bromo, calcio, cloro, cromo, cobalto, rame, stagno, ferro , fluoro, iodio, litio, magnesio, manganese, nickel, oro, fosforo, piombo, potassio, silice, sodio, zolfo, titanio, zinco, stronzio.
Perchè privarsi allora di tanta abbondanza?

Fonte interessante di ferro, le alghe dovrebbero essere prese in considerazione soprattutto dalle donne in gravidanza, dagli anemici e dai bambini.
L’alga Kombu, per esempio, contiene 15 mg di ferro per 100 g di prodotto, mentre gli spinaci ne contengono solo 3,3 mg, le sardine 10 mg e le uova 6,3 mg.

Fra le alghe ricche di calcio troviamo : Iziki e Wakame ;
alghe ricche di fosforo : Nori, Undaria ;
alghe interessanti per il magnesio : Wakame, Nori, Lattuga di mare ;
fra le alghe ricche di ferro : Lattuga di mare, Ulva, Iziki.
Tutte le alghe in generale contengono sodio e potassio.

La quantità di proteine è variabile, ne sono ricche soprattutto la Porphyra, Ulva, Spirulina, Enteromorpha.

Le alghe offrono un’importante fonte di vitamine. Troviamo infatti le vitamine : B1 B2 B3 B6 C E F K PP e la B12 che dovrebbe essere presente solo nel regno animale.
La vitamina A, o meglio il suo precursore, il beta-carotene, si trova in alcune alghe fra cui la Porphyra, Ulva lactuca, Laminaria.
Ricche di vitamina C sono: Nori, Wakame, Lattuga di mare ;
B1 : Spirulina, Lattuga di mare ;
B2 : Spirulina ;
B12 : la Kombu e la Wakame ne contengono più del latte, ma è presente anche in altre alghe quali Lattuga di mare, Nori, Fucus, Capelli di mare ;
PP : Spirulina, Nori, Lattuga purpurea.

Il tenore in grassi delle alghe è basso, e si tratta soprattutto di grassi insaturi, fra cui il principale è l’acido oleico. Non ci sono quindi controindicazioni alle alghe neppure in caso di dieta dimagrante.

Gli zuccheri principalmente contenuti nelle alghe sono il manitolo nelle alghe brune ed il sorbitolo in quelle rosse. Il manitolo è uno stimolante per il fegato con azione leggermente lassativa, mentre il sorbitolo è molto dolce ed usato nelle diete soprattutto per i diabetici.

Gli oligoelementi sono elementi presenti in quantità infinitesimale nel nostro corpo, ma svolgono un ruolo importantissimo nel mantenimento della salute e le alghe ne sono molto ricche.
Le alghe contengono una buona quantità di iodio, soprattutto alcune, fra cui Arame, Fucus, Laminarie, tanto che un eccessivo consumo puo’ essere dannoso quando si hanno problemi alla tiroide. Si potrebbero in effetti verificare casi di insonnia, irritabilità, nervosismo o disequilibri più o meno profondi. Al contrario, pero’, un apporto moderato di iodio aiuta a riequilibrare una tiroide che funziona male.



Per saperne di più:
Alessandra Buronzo “ L'alimentazione Intelligente” Edizioni Mediterranee

Rédigé par alessandra buronzo le 29/01/2009 à 21:02